Sarà capitato anche a te, su tantissimi argomenti, di ascoltare il consiglio di un cugino, di un amico, o semplicemente del sentito dire o del senso comune.
Il parere diretto di una persona vicina ci tranquillizza, ci garantisce l'autenticità dell'informazione e ci dà la sensazione di non poter sbagliare perché "lui" l'ha visto con i suoi occhi.

 

Quando si parla di viaggio, forse l'esperienza per eccellenza, l'emozione della novità si mescola con la paura dell'ignoto, e il desiderio di avere delle certezze si amplifica.

 

Viene spontaneo chiedere, leggere e documentarsi. Proprio nel percorso dell'informazione e della conoscenza si colloca la figura dell'agente di viaggi, che per almeno dieci ragioni è la persona che meglio saprà aiutarti.

 

 

Ecco quali:

 

 

1) L'agente di viaggi si documenta

Lo fa continuamente, segue corsi e conferenze sulle destinazioni durante tutto l'anno.
Conosce quale tour operator ha i migliori servizi in una parte del mondo piuttosto che in un'altra, sa dove consigliare un tour organizzato, dove far scegliere il cliente o dove prediligere un viaggio in libertà.

L'agente di viaggi, quando non sa, si affida agli esperti, gente che di quella destinazione conosce ogni sassolino, e poi ti consiglia.

Non inventa, non si fa grande. Si documenta e sa come farlo.

2) L'agente di viaggi è super partes:

la sua esperienza è professionale, le destinazioni le guarda con occhio critico, può innamorarsi di una destinazione, ma saprà dirti se non risponde alle tue aspettative e saprà invece indicarti quello che fa per te.

Anche se tuo cugino è rimasto entusiasta del suo viaggio, non è detto che piaccia anche a te, non siamo tutti uguali.

L'agente di viaggi ti ascolta, poi prepara il tuo viaggio mai uguale a quello di un altro.

3) L'agente di viaggi ha un corrispondente in loco

una squadra di persone che vive sul posto, che lo aiuta a costruire i migliori itinerari, che fa i contratti, che verifica la qualità dei servizi e che resta al servizio del viaggiatore durante tutto il viaggio.

Inutile e invisibile ai tuoi occhi quando tutto va bene, necessaria e determinante in caso contrario.


4) L'agente di viaggi è un problem solver:

ti è mai capitato di trovare il tuo volo cancellato o in ritardo, dimenticare qualcosa in hotel, di non poter proseguire il tuo viaggio o di volerlo prolungare?

Ci sono situazioni in cui da soli sembra tutto impossibile, ma che per un esperto sono banali:  conoscere le regole del gioco è la marcia in più che in quei momenti è fondamentale.


5) L'agente di Viaggi è assicurato

il suo lavoro è regolato da norme che ti tutelano. Non può sparire con i tuoi soldi perché la legge impone un fondo di garanzia, non può venderti ciò che non vuoi perché ti fa firmare un contratto, non può aumentare il prezzo più dell'8%, neanche per adeguamento carburante, non può, senza il tuo consenso, cambiarti le date di partenza.

Un'agenzia di viaggi che si rispetti segue le regole e quelle regole sono scritte dallo Stato per te.

Abusivi, amici e cugini non ti danno nessuna garanzia.


6) L'agente di viaggi ha l'esperienza di altri viaggiatori:

anche se nessun viaggio è uguale a un altro, quelle garanzie che tu cerchi dai tuoi amici, un'agenzia ce l'ha anche dai suoi clienti, che sono tanti, e che inondano di opinioni positive o negative dopo ogni viaggio, proprio come faresti tu.

7) L'agente di viaggi viaggia per lavoro:

quando visita un posto non lo fa da turista, ma da professionista.

Di una città vede decine di hotel, cerca le spiagge, si segna i ristoranti, è alla continua ricerca della particolarità da offrire e raccontare.

Anche quando è in giro con la famiglia, viaggia per i suoi clienti. Impara per trasmettere, per saper scegliere, senza sbagliare, per il suo viaggiatore.


8) L'agente di viaggi non alza il prezzo:

i prezzi dei voli, degli alberghi e dei pacchetti sono ormai dinamici e quello che hai visto ieri semplicemente potrebbe non essere disponibile oggi.

Prenotare in agenzia non è spendere di più, ma è avere più certezze allo stesso prezzo.


9) L'agente di viaggi non è un venditore

E' un consulente. Il viaggio non è mai pronto. Vende e basta solo (forse) quando emette un biglietto del treno, dell'aereo o della nave, ma appena hai una necessità in più, un orario da rispettare, una coincidenza da prendere, sarà la sua conoscenza ad indicarti soluzioni che forse non avresti mai preso in considerazione.
È sempre nel caso particolare che riuscirai a vedere la convenienza.


10) L'agente di viaggi non ha interesse a vendere per vendere:

quando acquisti un viaggio la vendita non si conclude mai con il pagamento; il processo va dalla scelta, al contratto, al periodo di attesa della partenza (durante il quale il cliente controlla e ricontrolla che sia tutto perfetto), al viaggio stesso e si conclude solo con il rientro a casa.

Se l'agente di viaggi non ti vende ciò che vuoi, dovrà cercare di aggiustare l'errore durante tutto il processo, e questo non gli conviene mai!

L'agente di viaggi quindi ti ascolta e farà sempre del suo meglio per renderti felice.

Quindi, la prossima volta che tuo cugino ti dice che è stato bene, fanne tesoro, ma passa in agenzia!

 

 

*Testo di Claudio Del Monte