Da gennaio 2020 ad oggi sembra passata un'eternità:

da un giorno all'altro abbiamo dovuto rivedere le nostre certezze, cercando di riadattare la vita di tutti i giorni a comportamenti più sedentari, in una realtà in cui il mondo si è forzatamente ristretto inizialmente alla nostra casa per poi piano piano riaprirsi verso la città, la regione e poi la nazione durante l'estate, richiudendosi di nuovo durante l'autunno.

Inutile dire che per chi come noi ama il mondo,  l'aria aperta, la diversità e il viaggio in sè, è stato come perdere la terra da sotto i piedi, sentendosi un po' persi, ma sicuri che i sacrifici responsabili di oggi avrebbero dato nuova linfa alla libertà di domani.

Noi della Viss Travel ci siamo rimboccati le maniche ed abbiamo lavorato duro durante tutto il lock down per assistere quanti ne avessero bisogno, tra chi doveva rientrare in Italia e chi voleva invece raggiungere i parenti dall'altra parte del mondo, chi non poteva partire e chi ha riposto in noi la propria fiducia. Da casa prima e di nuovo in ufficio poi, abbiamo cercato di assistere i nostri clienti, perchè il nostro lavoro vogliamo sempre farlo dalla A alla Z.

Quel momento drammatico è stato una scuola per tutti ed ognuno nel suo piccolo ha appreso che può modificare le proprie abitudini per riavvicinarsi timidamente alla vita reale; lo facciamo tutti nelle nostre case, al ristorante, nei negozi e per la strada. Mai ci saremmo immaginati che indossare una mascherina diventasse normale, mai che fosse pericoloso abbracciare un fratello. Eppure ci stiamo lentamente abituando.

In questo scenario il turismo è stato per ovvie ragioni penalizzato, a volte colpevolizzato.

Ma il turismo è vita ed è per questo che siamo fieri di parlarvi dell'immenso sforzo che COSTA CROCIERE ha compiuto, studiando i protocolli di sicurezza, riadattando gli itinerari, formando il personale, per proporre una vacanza sensazionale in un momento così drammatico in cui neanche le mura di casa nostra sembrano essere abbastanza sicure.

Abbiamo avuto l'onore di provare direttamente, di vedere con i nostri occhi l'eccellenza e l'attenzione a ogni particolare che in questi mesi COSTA CROCIERE ha voluto preparare per i propri ospiti.

Il 23 ottobre Noemi si è imbarcata sulla COSTA SMERALDA ed oggi, mentre scriviamo, Roberta è a bordo della stessa nave. 

Se vorrete seguirci cercheremo di condurvi con noi in questo viaggio già dal giorno dell'imbarco.

Arrivati a Civitavecchia ognuno di noi è stato sottoposto al tampone e a nessuno è stato permesso di salire a bordo prima di avere il risultato negativo. Un'organizzazione impeccabile che fin da subito ci ha dato la sensazione di poter accedere ad un'isola felice dove per una settimana tutte le preoccupazioni potessero finalmente essere lasciate fuori.

Una volta entrati la nostra cabina con balcone, perfettamente igienizzata era lì ad attenderci, ed è in quel momento che abbiamo iniziato a capire che nonostante tutto si può ancora viaggiare!

Da adesso in poi è cominciata la nostra crociera che notiamo essere quasi come le altre, già fatte in precedenza, se non per qualche doverosa novità:

dispenser per l'igienizzazione delle mani ovunque, un dispositivo iper tecnologico al ristorante che te le fa risplendere, personale attentissimo, sempre sorridente (si vede dagli occhi)!

La giornata prosegue con la cena al ristorante principale, dove i tavoli sono rigorosamente divisi per cabina con un massimo di quattro persone e solo su espressa richiesta degli ospiti.

Lo spettacolo serale non manca mai, e grazie al distanziamento è possibile divertirsi come si è sempre fatto. I bar sono aperti e così, anche dopo lo spettacolo, l'intrattenimento continua, come in una serata tranquilla di un normalissimo giorno di un anno diverso da questo!

Al mattino un altro porto ci attende, ma anche in questo Costa Crociere è stata attenta e non permette a nessuno di sbarcare senza il proprio controllo. Le escursioni infatti, se non in zona arancione, sono permesse con guide e assistenti Costa, anche loro rigorosamente testati e controllati, sempre con mascherina e distanziamento. Si ha per tutto il tempo la piacevole sensazione di essere all'interno di una "bolla" sicura, lontani dalla paura!

Tornati a bordo si ha di nuovo l'imbarazzo della scelta: un bagnetto nella Jacuzzi, un tuffo in piscina, una corsa sulla promenade o un drink guardando il mare, per aspettare poi la sera con un nuovo avvincente spettacolo, un po' di musica in compagnia e quattro risate in pieno spirito vacanziero.

Chi ha bambini invece può usufruire dello squak club, che fa respirare anche a loro l'aria pura della normalità!

Sentiamo l'obbligo di ringraziare Costa Crociere per averci dato la possibilità di guardare al futuro con occhi diversi, trovando un po' di luce in fondo ad un tunnel che speriamo presto finisca, ma che da oggi sappiamo poter affrontare affidandoci a chi con impegno, responsabilità e professionalità si prende cura dei nostri giorni spensierati!

Costa Crociere aspetta anche voi, non fatevi mancare niente!

GRAZIE COSTA CROCIERE

Lo Staff di Viss Travel

*Articolo di Claudio Del Monte